Go to content; Go to main menu; Go to languages.
Menu

Links

 

- Testimonianze
- Aiuto
- Hospice Perinatale
- Libri

 

 

Testimonianze

* Celeste
* Benedetta
* Maddalenay

Testimonianze in inglese, francese, tedesco, spagnolo

 

Aiuto

* La Quercia Millenaria
Se avete ricevuto una diagnosi prenatale infausta, siete nel posto giusto. Noi abbiamo già vissuto tutto questo, siamo qui per voi: una Rete di Famiglie e Medici che vedono in ogni figlio un essere prezioso, portatore di un dono speciale. La Quercia Millenaria è l’unico Centro di Assistenza per il Feto Terminale e Hospice Perinatale presente in Italia; offre consulenze, ecografie e diagnostica prenatale di 3° livello in convenzione con il SSN. Il nostro Centro di afferenza è il DH di Ginecologia del Policlinico A. Gemelli di Roma, diretto dal prof. G. Noia, all'avanguardia per il trattamento di patologie a volte ritenute terminali altrove, ma con le più recenti scoperte scientifiche e adeguati approcci terapeutici, possono cambiare il corso della storia al vostro bambino. Questo è il luogo in cui i genitori condividono il loro percorso di accoglienza di un figlio considerato "incompatibile con la vita", o che vivrà con una malformazione, e si sostengono reciprocamente con amore fraterno e aiuto concreto. Le risorse a cui puoi accedere sono il Forum, per partecipare alle varie discussioni, pubblicazioni a carattere scientifico, ed una microchat per scambiare saluti con gli utenti che navigano sul sito; telefonaci per richiedere una consulenza gratuita. Esiste un’alternativa all’aborto "terapeutico": si chiama “accompagnamento”. Sono due strade di dolore entrambe: una delle due, però, contiene Amore, e questo farà la differenza: avrete pace, speranza, slancio a riaprirvi alla vita, unità nella coppia. Rivolgetevi a noi con fiducia, da oggi non sarete più soli. La Quercia Millenaria è accanto a voi.

* Ciao Lapo

* Associazione Mamma per una cultura della vita

* L’Aiuto svizzero per madre e bambino (ASMB)

 

Hospice Perinatale



 

Libri

* Aspettando Gabriel
Nove mesi e centoquarantotto minuti d'amore
di Kuebelbeck Amy
Edizioni San Paolo
Cinisello Balsamo (MI) 2005, 1 ed.
ISBN 88-215-5308-6
In questo libro autobiografico Amy Kuebelbeck rivive la terza gravidanza e le poche ore di vita del suo Gabriel, affetto da HLHS, "hypoplastic left heart syndrome", ipoplasia del cuore sinistro: un cuore a metà. Dunque, nessun problema finché rimarrà nel grembo della madre, il cui organismo supplirà all'handicap fisico del nascituro; ma, una volta nato, non vivrà a lungo: qualche ora, non di più. Amy, come qualsiasi altra mamma in attesa, si sottopone ai controlli che il suo stato impone; parla al piccolo, certa che la possa sentire; prepara Elena e Maria all'arrivo del fratellino legge tutto ciò che trova sulla HLHS; navigando in Internet, entra in contatto con un numero incredibilmente elevato di genitori che hanno vissuto, o stanno vivendo, la sua tragedia. E si rende conto che la società offre ai "genitori in attesa" un considerevole aiuto (medico, economico, legale) se la gravidanza è normale; in caso contrario, li abbandona (non soltanto psicologicamente) a se stessi. Gabriel nasce a termine: è perfetto, bellissimo, grassottello. Resta in vita un'ora e mezzo: giusto il tempo perché i genitori e le sorelline lo cullino, a turno, fra le braccia; giusto il tempo per battezzarlo.
Amy Kuebelbeck è una famosa giornalista: former reporter ed editor della Associated Press; moglie di Mark e madre di due figli (Elena, 4 anni, e Maria, 2 anni), perde il terzo, Gabriel, poche ore dopo la nascita, a causa di una malformazione al cuore.
Aspettando Gabriel su facebook

* Siamo nati e non moriremo mai più
Storia di Chiara Corbella Petrillo
Editore: Porziuncola (12 aprile 2001)
ISBN-10: 8827010157
Chiara e Enrico beneficiano entrambi di una profonda fede. La loro é una coppia apparentemente normale, ma é il loro percorso a distinguerli. La loro primogenita é colpita da anencefalia e la gravidanza é portata a termine. Il loro secondo figlio, Davide, nasce con malformazioni viscerali multiple della vescica e dei reni.
Dopo la perdita dei primi due figli, arriva una terza gravidanza. Questa volta il bambino é sano, ma al quinto mese di gravidanza i medici diagnosticano a Chiara un tumore maligno, a rapido sviluppo. La coppia é confrontata, allora, a un tragico dilemma: accettare i trattamenti che provocherebbero la morte del loro bambino o lasciar progredire il tumore, permettendo così a loro figlio di nascere nei tempi previsti. Decidono, insieme, per la seconda opzione.
Francesco nasce il 30 maggio 2011. Il tumore avanza rapidamente e si diffonde. La giovane mamma muore il 13 giungo 2012 all'età di 28 anni.
Un libro sconvolgente, una testimonianza struggente che mostra che seguire il Cristo nella sofferenza apre la via alla luce.

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento di questa pagina : 27.06.2018